Prix Sana 2019

  • Il Prix Sana 2019 viene assegnato a due ticinesi e un bernese

    Il premio per la salute Prix Sana 2019 viene conferito a tre persone che da anni si impegnano in maniera profonda e altruistica per il bene di altri consimili in Svizzera: Anna Maria Sury di Muralto TI, Margaretha Rieser di Dotzigen BE e il frate cappuccino Fra Martino Dotta, di Bellinzona TI, riceveranno ognuno 10’000 franchi dalla Fondation Sana. I premi sono stati conferiti in occasione del Salone Swiss Handicap di Lucerna con il coordinamento del moderatore televisivo Nik Hartmann. Si accettano già le nomination per il Prix Sana 2020.

    Il Prix Sana viene assegnato ogni anno a una o più persone che si sono distinte per il particolare impegno personale nei confronti di altri consimili. Con un montepremi di 30’000 franchi il Prix Sana è il premio per la salute più ingente in Svizzera. Sono stati premiati tutti e tre i candidati dell’edizione di quest’anno del premio, tenutasi il 30 novembre.

    Anna Maria Sury, di Muralto, TI, si impegna fin da bambina per le persone malate. Come promotrice dell’associazione «Turismo Inclusivo» permette a chi soffre della malattia incurabile della SLA di andare in vacanza grazie a un’assistenza completa.

    Il frate cappuccino Fra Martino Dotta, di Bellinzona, TI, ha fondato la «Fondazione Francesco» per occuparsi delle esigenze della popolazione povera, sempre più numerosa.

    Margaretha Rieser di Dotzigen, BE, oltre a occuparsi della sua famiglia, offre regolarmente cura e sostegno alle donne sole e alle persone affette da disturbi mentali.

    Si cercano candidati per il Prix Sana 2020

    In Svizzera è già iniziata la ricerca di assistenti silenziosi nel campo dell’assistenza sanitaria. Le nomination possono essere inoltrate fino al 31 marzo 2020. Tra tutte le candidature pervenute saranno sorteggiati tre buoni per un soggiorno in hotel del valore di 1000 franchi ciascuno.